futuro

now browsing by tag

 
 

Piccolo Mondo Moderno

Eccoci qua,

pronti per questa nuova avventura.

Ho deciso di creare questo blog, quando mi sono reso conto, che, per l`ennesima volta, in pochi anni, ci troviamo di fronte ad innovazioni tecnologiche che cambieranno il nostro stile di vita radicalmente. Cio` che e` successo negli ultimi vent`anni nel settore delle telecominicazioni e della tecnologia, puo` essere paragonato ad un terremoto, solo che in questo specifico caso, la linea temporale si e` sviluppata all`inverso: prima abbiamo assistito alle “scosse di assestamento”, ed a breve avverra` il vero e proprio cataclisma. Puo` essere che qualcuno non se ne rendera` conto subito, ma sara` questione di poco, poi tutti, anche i meno ricettivi, percepiranno di essere entrati in una nuova fase da cui non c`e` ritorno.
E`come dell`acqua messa in una pentola a bollire, prima si formano delle piccole bollicine sul fondo, poi aumentano di numero, cominciano ad aggregarsi formando delle bolle piu` grosse, mentre la temperatura dell`acqua continua ad aumentare ed aumentare, sale in superficie la prima bolla, poi un`altra, un`altra ancora, ad un ritmo piu`incalzante; in un batter d`occhio, l`acqua straborda dalla pentola.

Due, tra le molte, sono state le colonne portanti di questa riv0luzione, l`avvento di internet, e la diffusione dei “telefonini”. – “Ecco ha scoperto l`acqua calda” – mi direte, ma rimango convinto che non tutti ancora si rendano conto di quanto, usando queste due basi, sara` rivoluzionata la nostra vita di tutti i giorni, siamo solo agli albori, la vera trasformazione sta cominciando adesso!
Quando mi riferisco ai “telefonini” sto` in realta` parlando di qualsiasi apparecchio, utensile, attrezzo, che utilizzi le comunicazioni wi-fi, ossia che non necessitano di cavo; quando mi riferisco ad internet, intendo invece, quei milioni di “eleboratori di dati”, collegati uno con l`atro tramite un unico protocollo di comunicazione.
E` di pochi giorni fa, la notizia che ricercatori della Korea University in Seoul stanno mettendo a punto un sistema per la trasmissione di dati attraverso il corpo umano, cosi` come il fatto che ricercatori at the University of Minnesota in the United States abbiano creato un`immagine molecolare del sistema che muove gli elettroni tra una proteina ed un`altra all`interno di una cellula, facilitando la comprensione e di conseguenza il futuro utilizzo di suddetto meccanismo;

– informazioni come queste, unite alla percezione del dilagante utilizzo di strumenti come Twitter, che annovera ormai milioni di persone che ne fanno un utilizzo compulsivo, inviando pensieri, notizie, immagini in modo continuativo, tramite i loro iPhone, ovunque essi si trovino e qualsiasi cosa stiano facendo; possono dipingere, per chi ne ha le capacita` di percepirlo, in modo molto chiaro quale sara` il percorso che l`umanita` sta intraprendendo.

Un cammino che porta ad un mondo popolato da persone perennemente interconnesse tra loro attraverso strumenti di comunicazione che avranno abbandonato gli scaffali dei supermercati per diventare parti integranti del nostro corpo, alimentati dall`energia che noi stessi produciamo.

Questo, sara` l`ultimo salto, la grande eruzione, la pentola che straborda, “The Big One”, che ci trasportera` nella nostra prossima fase evolutiva; ma sara` molto interessante seguire i preparativi di questo storico avvenimento, testimoniare le singole bollicine che vanno formandosi nel fondo della pentola, capendo, grazie a questo nuovo punto di vista, che non sono singoli avvenimenti a se stanti, ma bensi` vividi attori che interagiscono tra loro, allo scopo di portarci di fronte al palco del grande show finale: “EVOLUTION”.

Questo e` il compito che mi sono autoaffidato, nella mia condizione di esperto del mondo web e conoscitore delle tecnologie, di assiduo internauta connettato a fresche fonti di informazione che necessitano essere eleborate e visionario creativo che ha sempre avuto un buon naso nel prevedere nuovi trend e tendenze, a volte fin troppo precursore, ma in questa circostanza potremmo trarre frutti da questa mia ambivalente capacita`.

Eccoci qua,

pronti per questa nuova avventura.

Ho deciso di creare questo blog, quando mi sono reso conto, che, per l`ennesima volta, in pochi anni, ci troviamo di fronte ad innovazioni tecnologiche che cambieranno il nostro stile di vita radicalmente. Cio` che e` successo negli ultimi vent`anni nel settore delle telecominicazioni e della tecnologia, puo` essere paragonato ad un terremoto, solo che in questo specifico caso, la linea temporale si e` sviluppata all`inverso: prima abbiamo assistito alle “scosse di assestamento”, ed a breve avverra` il vero e proprio cataclisma. Puo` essere che qualcuno non se ne rendera` conto subito, ma sara` questione di poco, poi tutti, anche i meno ricettivi, percepiranno di essere entrati in una nuova fase da cui non c`e` ritorno.
E`come dell`acqua messa in una pentola a bollire, prima si formano delle piccole bollicine sul fondo, poi aumentano di numero, cominciano ad aggregarsi formando delle bolle piu` grosse, mentre la temperatura dell`acqua continua ad aumentare ed aumentare, sale in superficie la prima bolla, poi un`altra, un`altra ancora, ad un ritmo piu`incalzante; in un batter d`occhio, l`acqua straborda dalla pentola.

Due, tra le molte, sono state le colonne portanti di questa riv0luzione, l`avvento di internet, e la diffusione dei “telefonini”. – “Ecco ha scoperto l`acqua calda” – mi direte, ma rimango convinto che non tutti ancora si rendano conto di quanto, usando queste due basi, sara` rivoluzionata la nostra vita di tutti i giorni, siamo solo agli albori, la vera trasformazione sta cominciando adesso!
Quando mi riferisco ai “telefonini” sto` in realta` parlando di qualsiasi apparecchio, utensile, attrezzo, che utilizzi le comunicazioni wi-fi, ossia che non necessitano di cavo; quando mi riferisco ad internet, intendo invece, quei milioni di “eleboratori di dati”, collegati uno con l`atro tramite un unico protocollo di comunicazione.
E` di pochi giorni fa, la notizia che ricercatori della Korea University in Seoul stanno mettendo a punto un sistema per la trasmissione di dati attraverso il corpo umano, cosi` come il fatto che ricercatori at the University of Minnesota in the United States abbiano creato un`immagine molecolare del sistema che muove gli elettroni tra una proteina ed un`altra all`interno di una cellula, facilitando la comprensione e di conseguenza il futuro utilizzo di suddetto meccanismo;

- informazioni come queste, unite alla percezione del dilagante utilizzo di strumenti come Twitter, che annovera ormai milioni di persone che ne fanno un utilizzo compulsivo, inviando pensieri, notizie, immagini in modo continuativo, tramite i loro iPhone, ovunque essi si trovino e qualsiasi cosa stiano facendo; possono dipingere, per chi ne ha le capacita` di percepirlo, in modo molto chiaro quale sara` il percorso che l`umanita` sta intraprendendo.

Un cammino che porta ad un mondo popolato da persone perennemente interconnesse tra loro attraverso strumenti di comunicazione che avranno abbandonato gli scaffali dei supermercati per diventare parti integranti del nostro corpo, alimentati dall`energia che noi stessi produciamo.

Questo, sara` l`ultimo salto, la grande eruzione, la pentola che straborda, “The Big One”, che ci trasportera` nella nostra prossima fase evolutiva; ma sara` molto interessante seguire i preparativi di questo storico avvenimento, testimoniare le singole bollicine che vanno formandosi nel fondo della pentola, capendo, grazie a questo nuovo punto di vista, che non sono singoli avvenimenti a se stanti, ma bensi` vividi attori che interagiscono tra loro, allo scopo di portarci di fronte al palco del grande show finale: “EVOLUTION”.

Questo e` il compito che mi sono autoaffidato, nella mia condizione di esperto del mondo web e conoscitore delle tecnologie, di assiduo internauta connettato a fresche fonti di informazione che necessitano essere eleborate e visionario creativo che ha sempre avuto un buon naso nel prevedere nuovi trend e tendenze, a volte fin troppo precursore, ma in questa circostanza potremmo trarre frutti da questa mia ambivalente capacita`.

Eccoci qua,

pronti per questa nuova avventura.

Ho deciso di creare questo blog, quando mi sono reso conto, che, per l`ennesima volta, in pochi anni, ci troviamo di fronte ad innovazioni tecnologiche che cambieranno il nostro stile di vita radicalmente. Cio` che e` successo negli ultimi vent`anni nel settore delle telecominicazioni e della tecnologia, puo` essere paragonato ad un terremoto, solo che in questo specifico caso, la linea temporale si e` sviluppata all`inverso: prima abbiamo assistito alle “scosse di assestamento”, ed a breve avverra` il vero e proprio cataclisma. Puo` essere che qualcuno non se ne rendera` conto subito, ma sara` questione di poco, poi tutti, anche i meno ricettivi, percepiranno di essere entrati in una nuova fase da cui non c`e` ritorno.
E`come dell`acqua messa in una pentola a bollire, prima si formano delle piccole bollicine sul fondo, poi aumentano di numero, cominciano ad aggregarsi formando delle bolle piu` grosse, mentre la temperatura dell`acqua continua ad aumentare ed aumentare, sale in superficie la prima bolla, poi un`altra, un`altra ancora, ad un ritmo piu`incalzante; in un batter d`occhio, l`acqua straborda dalla pentola.

Due, tra le molte, sono state le colonne portanti di questa riv0luzione, l`avvento di internet, e la diffusione dei “telefonini”. – “Ecco ha scoperto l`acqua calda” – mi direte, ma rimango convinto che non tutti ancora si rendano conto di quanto, usando queste due basi, sara` rivoluzionata la nostra vita di tutti i giorni, siamo solo agli albori, la vera trasformazione sta cominciando adesso!
Quando mi riferisco ai “telefonini” sto` in realta` parlando di qualsiasi apparecchio, utensile, attrezzo, che utilizzi le comunicazioni wi-fi, ossia che non necessitano di cavo; quando mi riferisco ad internet, intendo invece, quei milioni di “eleboratori di dati”, collegati uno con l`atro tramite un unico protocollo di comunicazione.
E` di pochi giorni fa, la notizia che ricercatori della Korea University in Seoul stanno mettendo a punto un sistema per la trasmissione di dati attraverso il corpo umano, cosi` come il fatto che ricercatori at the University of Minnesota in the United States abbiano creato un`immagine molecolare del sistema che muove gli elettroni tra una proteina ed un`altra all`interno di una cellula, facilitando la comprensione e di conseguenza il futuro utilizzo di suddetto meccanismo;

- informazioni come queste, unite alla percezione del dilagante utilizzo di strumenti come Twitter, che annovera ormai milioni di persone che ne fanno un utilizzo compulsivo, inviando pensieri, notizie, immagini in modo continuativo, tramite i loro iPhone, ovunque essi si trovino e qualsiasi cosa stiano facendo; possono dipingere, per chi ne ha le capacita` di percepirlo, in modo molto chiaro quale sara` il percorso che l`umanita` sta intraprendendo.

Un cammino che porta ad un mondo popolato da persone perennemente interconnesse tra loro attraverso strumenti di comunicazione che avranno abbandonato gli scaffali dei supermercati per diventare parti integranti del nostro corpo, alimentati dall`energia che noi stessi produciamo.

Questo, sara` l`ultimo salto, la grande eruzione, la pentola che straborda, “The Big One”, che ci trasportera` nella nostra prossima fase evolutiva; ma sara` molto interessante seguire i preparativi di questo storico avvenimento, testimoniare le singole bollicine che vanno formandosi nel fondo della pentola, capendo, grazie a questo nuovo punto di vista, che non sono singoli avvenimenti a se stanti, ma bensi` vividi attori che interagiscono tra loro, allo scopo di portarci di fronte al palco del grande show finale: “EVOLUTION”.

Questo e` il compito che mi sono autoaffidato, nella mia condizione di esperto del mondo web e conoscitore delle tecnologie, di assiduo internauta connettato a fresche fonti di informazione che necessitano essere eleborate e visionario creativo che ha sempre avuto un buon naso nel prevedere nuovi trend e tendenze, a volte fin troppo precursore, ma in questa circostanza potremmo trarre frutti da questa mia ambivalente capacita`.

Gli amici

Finche abbiamo i ricordi il passato vive.

Finche abbiamo la speranza il futuro ci attende.

Finche abbiamo gli amici il presente vale la pena di essere vissuto.