realizzare

now browsing by tag

 
 

Wayne W.Dyer

wayne

 

Wayne W. Dyer

Wayne W. Dyer

Cari Amici, oggi voglio parlare con voi del dott. Wayne W. Dyer, simpaticamente conosciuto come “il padre della motivazione”, illuminario nel campo dell’ auto-empowerment. Autore noto al pubblico anche grazie al suo libro bestselling “Le vostre zone erronnee”.

L’esperienza della sua infanzia trascorsa in orfanotrofi e case adottive, ha fatto sì, che la sua esperienza sia servita a maturare una forza tale da realizzare i suoi sogni. Oggi il dott. Dyer passa molto del suo tempo cercando di mostrare agli altri come seguire e realizzare il sogno di una vita felice.

Noto per le sue opere divulgative, oltre che per quelle scientifiche, si è dedicato particolarmente al pieno sviluppo della personalità positiva. Nel testo “Le vostre zone erronee” ha concentrato l’attenzione sul potenziale insito in ogni essere umano insegnando in modo chiaro e semplice, come diventare realmente padroni di sè stessi e come sfuggire al ruolo di vittima che sempre qualcuno ci vuole imporre.

L’Autore afferma che il cambiamento puo’ iniziare fin da subito ed è possibile sprigionarlo grazie alle energie, ai talenti, ai desideri che risiedono in noi e che normalmente non siamo consci di possedere. Dyer ci invita a coltivare due atteggiamenti di essenziale importanza per poter crescere ed evolvere: abbandonare le vecchie convinzioni e bandire il dubbio.

L’intenzione è solitamente vista come una determinazione a raggiungere un obiettivo, senza mai darsi per vinti e senza mai rinunciare al proprio lato interiore. Un atteggiamento questo carico di una forte determinazione a fare sempre meglio, ed è proprio questa la strada verso il successo. Ma l’intenzione ha anche un’altra chiave di lettura, ovvero è una forza dell’Universo che permette all’atto del creare, di avvenire, e ogni cosa ed ogni persona è connessa a questa forza invisibile.

Di particolare importanza a mio avviso, l’elaborazione della “teoria” dell’ Universo, sul mondo e sulla psiche umana che riesce incredibilmente coerente, forte sul piano spirituale e carica di ottimismo e di gioia per la vita.

Ho fatto una recensione breve e sintetica perchè parlare di Dyer è qualcosa che mi viene dal Cuore e mi vibra l’anima ogni volta che penso a quanto mi ha trasmesso e quanto sta facendo per tutti, per poterlo comprendere appieno bisogna viverlo ed il modo migliore per viverlo sono i suoi libri, i suoi audio, ed i suoi video.

Sappi amico caro, ora che mi stai leggendo, che se entrerai dentro Wayne ti guarderai, ti ascolterai, ti sentirai come qualcosa che non è piu’ in questo mondo, ma potrai essere tu questo mondo!

e sapete perchè a tratti posso sembrarvi ripetitivo?

Perchè solo ripetendo a mè stesso quanto sono felice e contento potrò ogni giorno migliorare ed ottenere ancora piu’ gioia, felicità e ricchezza,

parola di Serafino Vallorani

 

 

 

 

 

Credere per Realizzare

 

 

Questa è l’immagine di Frank Lincoln Wright, uno dei piu’ grandi architetti del Novecento, nato a Richland Center (Wisconsin) l’8 giugno 1869.

La sua figura è ricordata anche per il suo temperamento incline alle sfide e alla scoperta dei nuovi orizzonti culturali ed artistici. Dopo un’infanzia normale, Frank compie gli studi di architettura, ingegneria civile a Madison e apprendistato a Chicago, fino a diventare allievo di Louis Sullivan, Maestro che lo plasmò culturalmente, fino ad infondergli la passione per lo sperimentalismo e la ricerca di nuove soluzioni che sarà una costante della sua vita, in particolare sarà spronato a ricercare filosofie differenti.

Divenuto un uomo rispettato nell’ambiente, i suoi scritti ottengono molta attenzione sia da parte degli specialisti che da parte del grande pubblico; nelle sue considerazioni viene sottolineata la ricerca della semplicità insieme con la volontà di trovare l’ispirazione attraverso i motivi.

Personalmente sono stato molto colpito da questa sua frase:” Se credete veramente in una cosa, questa si realizzerà per il fatto stesso che ci credete”.

Infatti, studiando e rileggendo il suo percorso, mi sono accorto che soffermandosi sugli studi dell’archittetura organica ha perseguito la filosofia dello sviluppo di opere come organismo, il che riporta ad una semplice equazione, ovvero l’uomo sta al suo organismo (a tutto quello che crea, partendo da sè stesso e passando anche per l’archittetura) come l’organismo sta al suo corpo, ovvero l’uomo in natura è un essere senza preconcetti, un essere libero, senza barriere, inibizioni, costrizioni, senza schemi, geometrie, un uomo è la sua casa, ovvero la sua famiglia, i suoi affetti, un uomo è la sua Felicità.

 

Con Affetto e Stima

Serafino Vallorani